Enrico Micheli

enricotraSono Psicologo e Psicoterapeuta; docente e supervisore dell'Associazione Italiana di Analisi e Modificazione del Comportamento e Psicoterapia Cognitiva.

Lavoro dal 1970 nel campo delle difficoltà di sviluppo e comportamento dei bambini e degli adolescenti, prima come educatore, quindi psicologo , dirigente del CTR di Via Vallarsa a Milano per 18 anni, poi responsabile dl'Unità Operativa territoriale di Neuropsichiatria Infantile del distretto di Agordo (ULSS 1 , Belluno), fino al 2006.

Ho avuto la fortuna di cominciare con il lavoro diretto con i bambini, e studiare psicologia mentre già lavoravo. L'incontro con la letteratura inglese e americana sull'autismo,e con la psicologia del comportamento e dello sviluppo ; l'aver imparato direttamente da maestri come Elizabeth Newson, Eric Schopler, Gerry Patterson; la convinzione e la libertà di pensiero che mi hanno portato a impegnarmi direttamente per ciò che emergeva come chiaro, evidente e necessario; tutto questo mi ha portato a partecipare attivamente al movimento che ha cambiato nel nostro paese il modo di pensare all'autismo, alle difficoltà di sviluppo, alla psichiatria infantile.

Quello che ho imparato e verificato nell'azione l'ho riversato nei libri, negli articoli e soprattutto nella formazione di colleghi, insegnanti, operatori, genitori, e nel lavoro con centinaia di bambini e famiglie. Sono orgoglioso della capacità che ho maturato di costruire la mia conoscenza su un bambino non solo dai test o dalle osservazioni, ma dallo scambio con i papà e le mamme, e di spiegare la natura delle difficoltà e le possibilità di miglioramento in modo che il papà e la mamma possano capire. La conoscenza è il primo passo verso la salute e il benessere.

Cesarina Xaiz

cesarinaSono psicomotricista e terapista della famiglia di scuola sistemica. Lavoro al laboratorio Psicoeducativo da sette anni. La mia storia professionale è iniziata come insegnante di sostegno dal 1969 al 1983, anno in cui ho iniziato a lavorare in un Servizio di NPI a Milano in qualità dì terapista per tutti i disturbi dello sviluppo.

Dal 1985 mi sono occupata prevalentemente di bambini autistici presso il CTR di Via Vallarsa e di terapia della famiglia. Ho maturato una grande esperienza nel coadiuvare lo psicologo nella diagnosi e valutazione dei bambini, e nel trattamento per sviluppare le prime interazioni sociali attraverso il gioco. Mi occupo anche dell'insegnamento dell'imitazione, della comunicazione, delle autonomie e delle abilità sociali dei bambini che crescono; e della formazione dei genitori.

Oltre all'esperienza diretta, ho avuto come maestri: Viganò, Boscolo, Schopler e Rogers. Lavorare con successo con tanti banbini e tante famiglie mi ha spinto ad approfondire le modalità di lavoro, fino a potere con fiducia trasmetterle a colleghi e genitori con attività di formazione.

Ljanka Dal Col

LjankaSono psicologa, psicoterapeuta di indirizzo cognitivo comportamentale e dottore di ricerca in psicologia dell'educazione e delle disabilità. Ho fatto due semestri di studio in Galles e negli Stati Uniti. Lavoro con bambini con disturbi dello sviluppo da circa 10 anni. Ho lavorato per un anno a Boston presso il NECC (New England Center for Children), un centro specializzato nel trattamento di bambini con disturbi pervasivi dello sviluppo. Lì ho potuto approfondire e affinare l'utilizzo delle tecniche comportamentali nel campo dell'educazione e mi sono appassionata a questo lavoro. Presso il Laboratorio Psicoeducativo partecipo a valutazioni e diagnosi e mi occupo della programmazione dell'intervento, della formulazione degli obiettivi, dell'avvio di training specifici oltre che del lavoro diretto e di consulenza nelle scuole.

Ho avuto la fortuna di osservare e conoscere il lavoro clinico già prima di laurearmi e di imparare osservando Cesarina Xaiz e di Enrico Micheli e successivamente studiando e lavorando in modo diretto. L'esperienza che ho potuto fare mi permette oggi di integrare diversi tipi di approcci, continuare a lavorare con passione e impegno, di poter avviare lavori nelle scuole con la collaborazione degli insegnanti e dei genitori e di voler ulteriormente arricchire e approfondire le mie conoscenze.